Eventi, feste e sagre

Palio delle Barche 2018 a Passignano sul Trasimeno

Dal 21 al 29 luglio 2018, secondo la migliore tradizione umbra, torna una delle manifestazioni più sentite di Passignano sul Trasimeno, giunta quest'anno a festeggiare la 35esima edizione: il Palio delle Barche

In Umbria la tradizione è da sempre un elemento fondamentale di grande importanza, tanto che le feste tradizionali di questa terra si rinnovano di anno in anno, riportando la storia e le sue usanze nel mondo contemporaneo.

Anche a Passignano sul Trasimeno, di certo, la situazione non è differente: dal 21 al 29 luglio 2018, infatti, torna l’appuntamento con il tradizionale Palio delle Barche, una serie di gare che vedranno sfidarsi i 4 rioni della città per rivivere una sanguinosa battaglia che vide, nel 1495, Passignano al centro delle operazioni militari, quando un piccolo esercito della famiglia Oddi dovette fuggire, barche in spalla, dal castello, inseguito dalle milizie dei Baglioni e dei Della Corgna.

Il Palio delle Barche tra sfide e festeggiamenti

4 i rioni in sfida(Centro Storico, Centro Nuovo, Oliveto e San Donato); 3 le fasi della gara (una gara in barca, una corsa barca in spalla per le vie del paese e un'ultima tappa sempre in barca sul lago Trasimeno); 1 il rione vincitore.

Tradizionalmente una settimana prima dell’inizio della gara vera e propria a Passignano sul Trasimeno vengono aperte le taverne rionali, dove è possibile assaggiare alcuni tra i migliori piatti tipici del Trasimeno, tra cui pesce (ma anche carne) alla brace.

Un’occasione unica di vivere appieno il centro di Passignano e di riscoprirne la storia e le usante Rinascimentali, che da 35 anni rivivono nel Palio delle Barche, che sempre attrae turisti e visitatori desiderosi di conoscerne la storia e apprezzarne la rievocazione.

Per saperne di più visitate il sito ufficiale della manifestazione, dal quale è stato tratto il particolare di copertina.

Vuoi lasciare un commento?

Compila i campi per lasciare un commento. Il commento verrà pubblicato dopo l’approvazione del moderatore.