Eventi, feste e sagre

L'oro rosso di Città della Pieve, ecco 'Zafferiamo' 2018

Dal 19 al 21 ottobre 2018 a Città della Pieve, in provincia di Perugia, spazio alla celebrazione dello Zafferano, la preziosa spezia utilizzata in cucina e non solo. Scopri lo zafferano anche in campo tessile!

E chi se lo sarebbe immaginato, diciamo, mezzo secolo fa che Città della Pieve potesse assurgere tra le capitali nazionali dello zafferano per la quantità delle terre che ne ospitano le coltivazioni e del prodotto finito. Eppure così è stato, al punto che adesso tra il 19 e il 21 ottobre 2018 va in scena "Zafferiamo..” che è un po' la summa del movimento degli agricoltori e degli utilizzatori. La fiera rappresenta così "tante cose”, tutte particolari perché lo zafferano è davvero particolare, raro, costoso, buonissimo, una spezia per i signori di un tempo. 

Arrivare a Città della Pieve nel periodo della festa significa incontrare una gastronomia raffinata, elevata ad arte da cuochi esperti, pronti a raccontare i segreti della spezia. E a farli gustare. C’è anche chi si contenta di una visita nei ristoranti: ed ecco la varietà dei menù proposti con alla base, ovviamente, lo zafferano è imponente. Per tutelare la spezia s’è costituito pure un consorzio, da dove escono di fatto tutte le novità, quelle gastronomiche e le altre, tanto per dire, legate alla cosmesi o al tessile, tutelate da un marchio di qualità. 

Altra sorpresa è vedere la presenza proprio nel tessile di qualità della spezia: durante la fiera sarà possibile ammirare laboratori per la tintura con lo zafferano di tessuti e filati, "oltre alla mostra di pizzi e ricami realizzati con la particolare tecnica del Punto Perugino; sarà possibile partecipare a dimostrazioni e laboratori di pittura con la tecnica dell’acquarello per ottenere, dallo zafferano infuso, tutte le tonalità dell’”oro rosso”, oppure ammirare la Mostra collettiva di opere realizzate con l’uso dello zafferano. Insomma, a ben vedere, una kermesse insolita per un prodotto insolito che è tornato direttamente dal Medioevo e che ora dà una identità a Città della Pieve.

Vuoi lasciare un commento?

Compila i campi per lasciare un commento. Il commento verrà pubblicato dopo l’approvazione del moderatore.